You are here

sottomissione

le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà: l'asta nella sala vip

Submitted by blogbdsm on Thu, 05/03/2018 - 20:41

 

 

 

 

Finito lo spettacolo col cane a cui avevano dovuto assistere, in cui un bavoso e pervertito ottantenne aveva fatto divertire l’animale sulle due povere ragazze, Jessica e Manuela portarono le ragazze nella sala Vip del locale. Durante il tragitto continuavano a essere pensierose, silenziose e pensare in quale guaio si ero cacciate anche se tutto era remunerato straordinariamente bene.

le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà il locale esclusivo

Submitted by blogbdsm on Tue, 05/01/2018 - 12:50

Alle ragazze che rimanerono nel grande albergo londinese e che erano destinate ai migliori locali e ai migliori clienti dell’organizzazione Jessica e Manuela dissero che avrebbero soggiornato lì per tutto il periodo, ma il loro operato sarebbe stato attentamente valutato e le peggiori se scendevano sotto un certo punteggio avrebbero potuto essere destinate ai locali malfamati insieme a quelle che se ne erano andate, le migliori invece avrebbero potuto essere le schiave personali dei clienti più danarosi dai quali avrebbero potuto ricevere laute mance.

Rosa studentessa ventenne la mia nuova schiava

Submitted by blogbdsm on Tue, 04/10/2018 - 19:12

 

Verso la fine dell’anno ricevo una mail da parte di una ragazza che dice di chiamarsi Rosa, che afferma di essere una mia affezionata lettrice, di essere cosciente che io sono un padrone severo ed esigente e di voler diventare una mia schiava ed essere educata come tale. Dice di avere vent'anni, di essere studentessa universitaria, di essere alta circa un metro e ottanta, di pesare settanta chili, avere i capelli corti dalle spalle, che porta gli occhiali e che spera che io la possa accettare come una delle mie schiave.

le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà: debutto schiave di livello inferiore nel club malfamato

Submitted by blogbdsm on Mon, 03/19/2018 - 10:05

Dopo la firma del contratto le ragazze vennero portate in un grande albergo londinese dove sarebbe stato spiegato quale sarebbe stata la loro destinazione finale.

Jessica e Manuela spiegarono loro che quelle che durante la selezione avevano ottenuto un risultato migliore sarebbero state destinate ai club con la migliore clientela, mentre quelle che si erano dimostrate peggiori sarebbero state destinate a una clientela di più basso livello e fu ribadito che coloro che avrebbero disubbidito sarebbero state liquidate senza nessun compenso.

le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà: casting altre schiave

Submitted by blogbdsm on Mon, 02/26/2018 - 15:27

Per Jessica e Manuela l’esperienza del club lesbo fu abbastanza traumatico, quindi la ricerca delle schiave per liberarsi da quel gioco e iniziare a guadagnare come promesso da me e Jack doveva incominciare al più presto.

Decisero di affittare un appartamento e un ufficio a Milano, dove tra modelle, aspiranti modelle, attrici, aspiranti attrici c’erano diverse prede possibili per i loro scopi.

Cominciarono mettendo annunci su svariati siti internet che cercavano delle escort di alto bordo soprattutto tra modelle, attrici o aspiranti tali per un lavoro molto ben retribuito.

le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà il club lesbo

Submitted by blogbdsm on Sat, 02/03/2018 - 20:25

Dopo qualche giorno di tranquillità passato all'aria aperta della campagna inglese, tra sport equestri e passeggiate, cominciò per Manuela e Jessica quell'attività che le era stata descritta durante la cena.

Le ragazze vennero portate con una macchina con i vetri oscurati a Londra dove sarebbero state l'attrazzione principale della riapertura di uno dei club bdsm: era però un club molto particolare frequentato solo da donne quindi in grande maggioranza lesbiche.

Le due cagne italiane nella villa dei ricchi sessantenniu e fine della loro libertà(la cena)

Submitted by blogbdsm on Mon, 01/22/2018 - 19:24
Manuela e Jessica nell'apprendere che tutto era stato filmato e poteva essere usato contro di loro ci guardarono con uno sguardo fisso, terrorizzato non sapendo a cosa sarebbero andate incontro da oggi in poi.
Jessica guardò negli occhi Manuela quasi volesse dirle perchè siamo state così sceme da accettare tutti quei soldi, se ce li hanno offerti qualcosa sotto doveva pur esserci oltre a doverci scopare quattro vecchi imbottiti di Viagra e Cialis.

Francesca studentessa dicianovenne la mia nuova schiava

Submitted by blogbdsm on Tue, 12/12/2017 - 14:07
Francesca è una ragazza di diciannove anni non molto studiosa, infatti si trova ancora alle scuole superiori essendo stata bocciata due volte.
E' una mia assidua lettrice, ma fino a questo luglio non aveva trovato il coraggio di contattarmi.
Mi scrive che le sono sempre piaciuti i miei racconti, ma che soprattutto la avevano eccitata le storie che avevo scritto, che desiderava esserne la protagonista anche se le rimaneva ancora un po' di paura.

Pages

Subscribe to RSS - sottomissione