le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà: l'asta nella sala vip

Submitted by blogbdsm on Thu, 05/03/2018 - 20:41

 

 

 

 

Finito lo spettacolo col cane a cui avevano dovuto assistere, in cui un bavoso e pervertito ottantenne aveva fatto divertire l’animale sulle due povere ragazze, Jessica e Manuela portarono le ragazze nella sala Vip del locale. Durante il tragitto continuavano a essere pensierose, silenziose e pensare in quale guaio si ero cacciate anche se tutto era remunerato straordinariamente bene.

le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà il locale esclusivo

Submitted by blogbdsm on Tue, 05/01/2018 - 12:50

Alle ragazze che rimanerono nel grande albergo londinese e che erano destinate ai migliori locali e ai migliori clienti dell’organizzazione Jessica e Manuela dissero che avrebbero soggiornato lì per tutto il periodo, ma il loro operato sarebbe stato attentamente valutato e le peggiori se scendevano sotto un certo punteggio avrebbero potuto essere destinate ai locali malfamati insieme a quelle che se ne erano andate, le migliori invece avrebbero potuto essere le schiave personali dei clienti più danarosi dai quali avrebbero potuto ricevere laute mance.

chinese shop in venice true temple of diy bdsm

Submitted by blogbdsm on Mon, 04/30/2018 - 08:29

Near Venice while I was waiting for friends in front of the local bowling I realized that they opened a new Chinese shop. Inside I find a real bazaar for DIY bdsm, all at the modest total cost of twenty euro and thirty cents, certainly less than you would spend in a sex shop and the little time available certainly did not allow me to take a closer look, but some products are certainly worthy of note.

Metal hangers to hang on the safe effective nipples tighten the nipples the effectiveness is assured and satisfaction pure modest price 2.70 euros:

 

Rosa studentessa ventenne la mia nuova schiava

Submitted by blogbdsm on Tue, 04/10/2018 - 19:12

 

Verso la fine dell’anno ricevo una mail da parte di una ragazza che dice di chiamarsi Rosa, che afferma di essere una mia affezionata lettrice, di essere cosciente che io sono un padrone severo ed esigente e di voler diventare una mia schiava ed essere educata come tale. Dice di avere vent'anni, di essere studentessa universitaria, di essere alta circa un metro e ottanta, di pesare settanta chili, avere i capelli corti dalle spalle, che porta gli occhiali e che spera che io la possa accettare come una delle mie schiave.

un nuovo negozietto dei cinesi nel veneziano un vero tempio del bdsm

Submitted by blogbdsm on Sun, 04/01/2018 - 18:48

Vicino a Venezia mentre aspettavo degli amici davanti al locale bowling mi accorgo che hanno aperto un nuovo negozio di cinesi.All'interno trovo un vero Bazar per il bdsm fai da te, il tutto al modico costo totale di venti euro e trenta centesimi, sicuramente meno di quanto si spenderebbe in un sexy shop e il poco tempo a disposizione sicuramente non mi ha consentito di dare un occhio approfondito, ma alcuni prodotti sono sicuramente degni di nota

le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà: debutto schiave di livello inferiore nel club malfamato

Submitted by blogbdsm on Mon, 03/19/2018 - 10:05

Dopo la firma del contratto le ragazze vennero portate in un grande albergo londinese dove sarebbe stato spiegato quale sarebbe stata la loro destinazione finale.

Jessica e Manuela spiegarono loro che quelle che durante la selezione avevano ottenuto un risultato migliore sarebbero state destinate ai club con la migliore clientela, mentre quelle che si erano dimostrate peggiori sarebbero state destinate a una clientela di più basso livello e fu ribadito che coloro che avrebbero disubbidito sarebbero state liquidate senza nessun compenso.

le due cagne italiane nella villa dei sessantenni e fine della loro libertà: casting altre schiave

Submitted by blogbdsm on Mon, 02/26/2018 - 15:27

Per Jessica e Manuela l’esperienza del club lesbo fu abbastanza traumatico, quindi la ricerca delle schiave per liberarsi da quel gioco e iniziare a guadagnare come promesso da me e Jack doveva incominciare al più presto.

Decisero di affittare un appartamento e un ufficio a Milano, dove tra modelle, aspiranti modelle, attrici, aspiranti attrici c’erano diverse prede possibili per i loro scopi.

Cominciarono mettendo annunci su svariati siti internet che cercavano delle escort di alto bordo soprattutto tra modelle, attrici o aspiranti tali per un lavoro molto ben retribuito.

Pages

Subscribe to blog bdsm RSS